Cardi/Gobbi

Da Dicembre a Febbraio

Il cardo è una pianta orticola coltivata sin dal tempo dei Romani,  è uno degli ortaggi che presenta maggiore sviluppo vegetativo, potendo raggiungere e superare un metro e mezzo di altezza.Le parti che si utilizzano sono i larghi e carnosi piccioli (coste o costolature) delle foglie, i quali si presentano, alla base, larghi talora 10 centimetri e più. Le lamine (o lembi) delle foglie possono risultare più o meno frastagliate a seconda delle varietà e possono o meno presentare delle spine di colore chiaro (giallo-biancastro), sempre in rapporto alla varietà di appartenenza. I piccioli, in cui si notano delle solcature più o meno profonde, hanno colore grigio-verdastro.

Differenza tra cardi e gobbi

La pianta è la stessa, la differenza è nel modo in cui viene trattata per farla diventare tenera ed imbianchirla.
Per i cardi, si incarta strettamente la pianta in modo che crescendo al buoi si imbianchi, ma lasciandola crescere dritta fuori della terra, infatti le coste dei cardi sono diritte.
Per i gobbi invece, si piega lateralmente la pianta e si ricopre di terra, in modo che cresca al buio, ricoperta dalla terra, infatti le coste dei gobbi sono curvate.
Inoltre i gobbi sono molto più teneri e dolci dei cardi.

Conservazione

Per conservarlo il migliore dei metodi è quello di tenerlo appeso. Mondato e sbollentato si può surgelare. In frigorifero è consigliabile conservarlo in un sacchetto di cellophan su cui avrete praticato dei fori, dopo aver avvolto la base della pianta con carta di alluminio. In questo modo può essere conservato in frigorifero nello scomparto della verdura, per oltre una settimana.

Curiosità

Il cardo è noto principalmente per avere proprietà protettive nei confronti del fegato grazie ad una miscela di flavonolignani presente nei suoi acheni e chiamata silimarina. Questo vegetale apporta benefici ai reni, combatte le infiammazioni intestinali e viene utilizzato anche nel trattamento della psoriasi. Questo ortaggio ha anche proprietà antiossidanti e la sua assunzione permettere di controllare l’attività dei radicali liberi limitando così i danni al nostro organismo. Se assunto sotto forma di tisana contrasta l’insorgere del mal di testa da sindrome premestruale. Grazie alle sue proprietà galattogene viene spesso prescritto alle neo mamme in quanto stimola la produzione di latte materno. Per le sue proprietà toniche e decongestionanti è un ottimo aiuto anche in caso di stress, fatica e depressione. Assunto sotto forma di tintura madre viene in aiuto in caso di calcoli alla cistifellea.

Se anche tu conosci una ricetta particolare o una curiosità su questo prodotto, puoi inviarla a noi! Il tuo materiale verrà valutato e potresti vederlo pubblicato sul nostro sito. Per inviare il tuo materiale: redazione@ortofruttabernardi.it

Sagre

Festa del Cardo di Cervia (RA)

Festa dedicata al cardo locale, dalle ottime proprietà depurative e antiossidanti, con esposizione e vendita di diverse varietà di  cardi provenienti da ogni parte d’Italia.  Si svolge a febbraio ed è’ inoltre possibile degustare ed acquistare innovativi prodotti legati a questo particolare ortaggio di sabbia dalle importanti qualità nutritive ed energetiche, ricco di vitamina C e vitamina B5, come tisane, liquori, marmellate,  paté e perfino il gelato.

Sagra dei Cardi & Sponzali a Ruvo di Puglia (BA)

Nella suggestiva cornice della Antica Masseria Polvino nel mese di dicembre si svolge la Sagra dei Cardi & Sponzali. In pieno clima natalizio, cena e spettacolo musicale dal vivo con in più un menù particolare a base di cardi. 

Riepilogo nutrizionale per 100g di prodotto

Calorie
22kcal
Grassi
0,1g
Carboidrati
1,7g
Proteine
0,6g

Fonte: nut.entecra.it

I nostri consigli

Otto regole d’oro sui cardi

In cottura vuole acqua appena acidulata con 1-2 fettine di limone ed eventualmente una soluzione ottenuta con 1

Leggi
Il segreto per pulire i cardi

Meno scontato di quello che sembra. Innanzitutto, ricordate che i cardi tendono ad annerire le mani, un po’

Leggi