Lattuga

Tutto l'anno

L'insalata gentile, o gentilina, è un ortaggio a foglia della famiglia delle Compositae. Si tratta di una varietà di lattuga, la cui caratteristica è quella di avere foglie ondulate, di colore verde intenso oppure rossicce, particolarmente dolci e croccanti. La gentilina ha un cespo di forma leggermente allungata, aperto e voluminoso, di colore verde brillante e foglie leggermente increspate, con punte frastagliate, croccanti. Il suo peso varia dai 300 ai 400 grammi per cespo. La colorazione della gentilina può essere verde o rossa (quest'ultima è detta anche "foglia di quercia"). È una pianta molto forte e resistente adatta a raccolte estive, i mesi migliori per consumarla sono giugno, luglio, agosto, anche se la troviamo anche in primavera ed in autunno. La lattuga è una pianta angiosperma che nel linguaggio comune viene erroneamente chiamata “insalata”, mentre in realtà insalata è il piatto che si prepara utilizzando la lattuga. Capace di adattarsi a qualsiasi tipo di clima, resiste bene anche alle basse temperature. Per questo motivo, grazie alla sua coltivazione che avviene da aprile a novembre, è un ottimo alimento che troviamo tutto l’anno. Le origini della lattuga sono piuttosto incerte, si ritiene che abbia come centro di origine primario il Medio-Oriente ma era consumata anche in Europa fin dall’epoca dei Greci e dei Romani.

Conservazione

Si conserva per un paio di giorni in frigorifero.

Curiosità

La lattuga: digestivo degli antichi romani

La lattuga è una delle verdure più antiche utilizzate nell’alimentazione dell’uomo. L’antica Roma ne andava particolarmente ghiotta ma la utilizzava in maniera differente da noi moderni.

In genere le verdure venivano gustate solo a fine pasto come digestivo per ridar vigore all’appetito esausto con lattughe di Persia, cicorie, ruchette, germogli di vario genere, insaporiti con condimenti eccitanti e non sempre innocui, per provocare in alcuni casi anche il vomito, cui facevano ricorso i commensali particolarmente ingordi. Gli antichi Romani apprezzavano soprattutto la lattuga, di cui ancora oggi esiste una varietà detta “romana” con foglie allungate più o meno lisce (dette anche Bionda degli ortolani e Verde d’inverno). Alle sostanze lattiginose presenti nel cespo, a cui tra l’altro la pianta erbacea deve il suo nome (in latino lactuca), attribuivano virtù terapeutiche. Quando una legione impiantava il castrum, ossia l’accampamento militare fortificato, si prevedeva di integrare il rancio con l’insalata “di casa” e i soldati si davano da fare per coltivarla.

Se anche tu conosci una ricetta particolare o una curiosità su questo prodotto, puoi inviarla a noi! Il tuo materiale verrà valutato e potresti vederlo pubblicato sul nostro sito. Per inviare il tuo materiale: redazione@ortofruttabernardi.it

Sagre

Sagra della Lattuga di Cagliari

A pochi minuti da Cagliari potete trovare l'Azienda Agricola RO.CA che farà in modo da trasformarvi in protagonisti della natura. Potrete raccogliere la verdura direttamente con le vostre mani. In occasione della raccolta di lattuga e altre verdure vogliamo darvi la possibilità di conoscere meglio ciò che portate in tavola. La manifestazione si tiene nel mese di marzo.

Riepilogo nutrizionale per 100g di prodotto

Calorie
17kcal
Grassi
0,4g
Carboidrati
2,2g
Proteine
1,8g

Fonte: nut.entecra.it

I nostri consigli

Frullato detox: lo Smothie verde per dimagrire

  Il frullato detox verde per dimagrire, ma anche per avere una pelle splendente e ritrovare l’energia, di

Leggi
La lattuga tra i cibi contro il mal di testa

Chi ce l’ha lo sa: il mal di testa può rovinare le giornate in modo molto pesante. Milioni

Leggi